INGOMBRANTI

Rifiuti a Ragusa, volontari liberano il greto del torrente

Impossibile utilizzare mezzi ordinari: diversi frigoriferi e altri rifiuti ingombranti rischiavano di compromettere il deflusso delle acque alle prime piogge. Così un gruppo di volontari dell’Associazione FIVE Fuoristradisti Iblei con la collaborazione dei Soci del Sahara Club, d’intesa con l’assessore all’Ambiente, Giovanni Iacono, del Comune di Ragusa, è intervenuto sul greto del torrente Grassullo.

Innumerevoli le segnalazioni di discariche abusive, durante il periodo estivo, erano state fatte dalla Five alla ditta Busso, la società che ha in appalto la raccolta dei rifiuti. Parecchi frigoriferi, erano stati incivilmente scaricati dal ponte, all’altezza del km.17 della SP 37 Santa Croce-Scicli, sul torrente Grassullo, rendendo impossibile il recupero se non con apposite gru.

I volontari FIVE e i soci del Sahara, con i loro fuoristrada, con non poche difficoltà, accedendo direttamente lungo il torrente sono giunti fino a sotto il ponte e con funi e cinghie hanno trascinato fino a bordo strada i rifiuti ingombranti, dove li attendeva un mezzo della ditta Busso che li ha portati nel centro di smaltimento. (AGI)

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X