stampa
Dimensione testo
CENTRO STORICO

Modica, continua la polemica sulle luci. Il sindaco: "Volevamo attuare piano di risparmio energetico"

Dopo giorni di polemiche, caratterizzati anche da una denuncia alla Procura della Repubblica di Ragusa da parte della Sovrintendenza ai beni culturali e da una petizione popolare via web, il sindaco di Modica, Ignazio Abbate, interviene e spiega cosa si sta facendo per l'impianto di illuminazione pubblica nel centro storico della città. Le polemiche sono nate alla vista delle lampade a led a luce bianca che sono apparse nettamente in contrasto con le luci arancione dell'impianto esistente di illuminazione pubblica del centro storico.

«È stata condivisa la scelta di intervenire con il refitting, cioè con la sola sostituzione della lampada, al fine di ottenere il rispetto della normativa vigente ed il maggiore risparmio energetico e ambientale – spiega il primo cittadino - c’è da aggiungere un dato importante. Recentemente sono state messe in commercio lampade calde a led di 2300K con un impatto luminoso più tenue rispetto alle 3000K. Ciò l'abbiamo indicato alla società incaricata del
rinnovamento energetico pubblico. Tali lampade verranno installate nel centro storico per mantenere il più possibile il vecchio colore, così come racconta Pinella Drago sulle pagine del Giornale di Sicilia oggi in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X