stampa
Dimensione testo
POLIZIA

Scomparsa dal 2005, indagine riaperta a Ragusa

di
Riaperte le indagini sulla scomparsa di Maria Di Martino avvenuta nel 2005 a Santa Croce. La polizia è alla ricerca di «indizi» nell’abitazione del genero a processo per omicidio volontario. Il cadavere non è stato finora trovato.

RAGUSA. La Squadra mobile di Ragusa ha riaperto le indagini sulla scomparsa di Maria Di Martino, di cui non si hanno notizie dal 22 febbraio del 2005 per cui è sotto processo il genero Giuseppe Maurici davanti alla Corte d’Assise di Siracusa.

Visto che la donna non è stata mai ritrovata e che, per come riscontrato durante le indagini, si è sempre ritenuto che il corpo della stessa fosse stato nascosto dopo l’omicidio, stante anche la scomparsa di un’ingente somma di denaro (47 mila euro), è stata avviata una ricerca con mezzi sofisticati nella casa dell’imputato. Il corpo della donna era già stato cercato in altri territori ma mai nella casa di Maurici imputato per il reato di omicidio volontario ed occultamento di cadavere.

Da quel martedì pomeriggio del febbraio di 10 anni fa la donna, che abitava col marito in via Belle all’angolo con la via Filippo Turati, nel quartiere «Russia» sembra volatilizzata nel nulla. L’ultima a vederla è stata la figlia Rosalia che, come ogni mattina, era andata a trovarla e che non notò nulla di strano nell’atteggiamento della mamma.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X