TRASFERIMENTO

Ragusa, dopo 85 anni l’ospedale Civile chiude i battenti

di

A 85 anni dall'inaugurazione, si «spengono» le luci dell'Ospedale «Civile», con il trasferimento di tutti i reparti e servizi nel nuovo ospedale «Giovanni Paolo II» di contrada Cisternazzi.

In realtà il vecchio edificio di piazza Martiri di Nassiriya non chiude completamente le porte, perché da qualche giorno sono operativi – dove fino a lunedì c’era il Pronto soccorso – sia la Guardia medica (che ha lasciato la sede di piazza Igea) sia il Punto di primo intervento.

Sarà completato anche il trasferimento del reparto di Malattie infettive: sarà allocato a Ibla. È iniziato, con i più piccoli, il trasferimento dei reparti dell’ospedale «Maria Paternò Arezzo». Infatti, già da venerdì pomeriggio, il nuovo ospedale «Giovanni Paolo II», nella torre «B», al primo piano ospita due piccoli pazienti ed è attivo anche l’ambulatorio pediatrico.

L’articolo completo nell’edizione della Sicilia orientale del Giornale di Sicilia.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X