DECISIONE UNANIME

Turismo, Modica lascia il Distretto turistico degli Iblei: "Costa 8 mila euro l'anno"

di
Distretto turistico degli Iblei, Ragusa, Cronaca
Modica

Il comune di Modica si tira fuori dal Distretto turistico degli Iblei all'interno del quale è stato fin dalla sua costituzione l’11 giugno del 2010 e riconosciuto dall'assessorato regionale al Turismo. La decisione di lasciare il Distretto è stata assunta nella riunione di martedì scorso ed è contenuta in un atto deliberativo approvato con la clausola della immediata esecutività.

«La volontà di recedere dal Distretto nasce dalla necessità di contenere la spesa che si aggira sugli otto mila euro l'anno e le risultanze della gestione non hanno offerto beneficio all’ente – ha spiegato l'assessore alla Cultura, Maria Monisteri – rileva anche limiti e deficienze nella promozione del territorio a livello nazionale e internazionale per cui il buon senso impone il recesso dal Distretto. In mancanza della Provincia di Ragusa e non ha motivo di esistere. Se in otto anni, nel 2010 da quando è nato il Distretto, non è stato concluso niente è inutile insistere. Il nostro territorio va risollevato e in consiglio comunale si può trovare il modo, esistono le capacità, di elaborare un nuovo progetto turistico».

L’articolo completo nell’edizione della Sicilia orientale del Giornale di Sicilia.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X