IL CASO

Inchiesta sull'ospedale Giovanni Paolo II di Ragusa, il sindaco: "Chiediamo giustizia"

ospedale ragusa, Peppe Cassì, Ragusa, Cronaca
Giuseppe Cassì

«Venga fatta giustizia». Lo afferma il sindaco di Ragusa, Peppe Cassì, a seguito delle recenti notizie relative all’inchiesta sull'ospedale Giovanni Paolo II, che vede indagate 26 persone tra dirigenti, tecnici, collaudatori e rappresentanti di imprese.

«Come tutti i ragusani, in queste ore leggo gli esiti delle indagini condotte dalla Guardia di Finanza sullo scandalo che oltre un anno fa ha colpito il nuovo ospedale Giovanni Paolo II - dice il primo cittadino - . Si parla di corruzione, interruzione di pubblico servizio, frodi milionarie e danni erariali ancora superiori; di falsi preventivi, false attestazioni e falsi collaudi».

«Il dio denaro che ancora una volta sembrerebbe non guardare in faccia nessuno, neanche un ospedale, nemmeno la salute dei suoi pazienti. Sebbene la questione non sia di pertinenza di un sindaco, una cosa ci tengo a dirla: il Comune di Ragusa sarà in prima linea nel chiedere una giustizia quanto mai necessaria», conclude Cassì.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X