CI SONO 72 PROFUGHI

"Hot spot di Pozzallo centro di seconda accoglienza", l'allarme del sindaco

Hot Spot Pozzallo, Roberto Ammatuna, Ragusa, Cronaca
Migranti sbarcati a Pozzallo

"L'hot spot di Pozzallo si è trasformato in un centro di seconda accoglienza. Ancora ci sono i migranti che sarebbero dovuti essere trasferiti in altri Paesi europei, ma quell'accordo difficilmente sarà rispettato".

Lo afferma il sindaco del paese marinaro del Ragusano, Roberto Ammatuna. Nella struttura, rivela la psicologa Valentina Gulino di Medici per i diritti umani (Medu), "ci sono 72 profughi".

"Per la maggior parte - aggiunge - sono eritrei e somali, e c'è anche qualche nigeriano. Tra loro 14 donne, una delle quali incinta, e 53 uomini. Ci sono anche bambini piccoli di età compresa tra i 5 mesi e i 5 anni".

È cambiato anche la tecnica psicologica da adottare con loro: "Prima qui entravano migranti che stavano due-tre giorni e quindi ci occupavamo della prima emergenza, adesso sono qui da tre mesi le domande e la maggiore fronte di stress riguarda la prospettiva futura".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X