PIAZZA DEL MUNICIPIO

Non riceve lo stipendio da tre mesi, clochard tenta di darsi fuoco a Modica

di
clochard bruciato modica, Ragusa, Cronaca
Piazza del municipio a Modica

Da quasi tre mesi al lavoro senza avere un soldo in cambio. Un Luc, un lavoratore di utilità collettiva, che puntualmente ha svolto il lavoro per il quale è stato chiamato dall'ufficio servizi sociali seguendo una graduatoria della quale fanno parte persone in stato di bisogno ma che, ad oggi, non ha avuto un'entrata economica.

Da qui la protesta. Protagonista il clochard modicano Aristide Poidomani, figlio del famoso scrittore Raffaele, che ieri ha tentato di darsi fuoco davanti a palazzo San Domenico, il municipio della città di Modica. Per lui solo modeste ustioni ad un braccio. Aristide Poidomani, 58 anni, è uomo molto noto.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X