POLIZIA

Banda rapinava omosessuali con l'inganno a Vittoria, un altro arresto: minorenne si costituisce

rapine omosessuali Vittoria, Ragusa, Cronaca
Un frame tratto dai video della polizia che riprendono le rapine della banda agli omosessuali, Vittoria

La polizia di Ragusa ha catturato un minorenne tunisino che avrebbe fatto parte della banda di rapinatori che colpiva giovani omosessuali dopo averli attirati in un parcheggio della zona industriale di Vittoria.

Due componenti della banda erano stati arrestati lunedì scorso. Tre complici erano già finiti in manette il mese scorso. L'operazione è stata compiuta dalla Squadra Mobile e dagli agenti del Commissariato di Vittoria.

Il minorenne tunisino indagato per rapina, estorsione e lesioni aggravate, sarebbe stato tra i più attivi. È stato riconosciuto da cinque vittime come quello che li picchiava ed ingiuriava.

Il minorenne si è costituito presentandosi ai carabinieri di Acate non appena tornato dalla Francia, dove si era recato nell’agosto scorso molto probabilmente per far visita alla sorella prima che gli agenti della Polizia di Stato potessero notificargli una ordinanza di custodia cautelare.

Le ricerche del giovane si erano estese anche in Francia perché la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Catania, considerata la gravità della condotta tenuta dal minorenne, aveva avanzato immediatamente una richiesta di estensione del mandato di cattura in ambito internazionale ed il Gip, accogliendo la richiesta del pm, aveva per lui disposto un mandato di arresto europeo. Il giovane è stato rinchiuso nel carcere per i minorenni di Catania e ora attende di essere interrogato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X