CARABINIERI

Sorpresi a rubare in un cantiere edile a Comiso, tre romeni arrestati dopo un inseguimento

furto cantiere edile comiso, Ragusa, Cronaca
Marian Colilie, Alexandro Stefan Vasile e Madelin Tache

Quattro ladri sono stati sorpresi a rubare in un cantiere edile di Comiso dal proprietario. Subito sono stati chiamati i carabinieri della compagnia di Vittoria che, lungo la SS 115, hanno intercettato un’autovettura con a bordo i quattro ladri. I militari hanno intimato l’alt ma è scattata la fuga.

È iniziato così l'inseguimento nel corso del quale i quattro hanno esploso dei colpi di pistola contro la gazzella dei carabinieri. L'arma era una pistola ad aria compressa, ma ugualmente in grado di provocare danni.

I carabinieri però, in poco tempo, sono riusciti a raggiungere l'auto, costringendola a fermarsi in aperta campagna. A quel punto due sono stati bloccati dai militari, mentre gli altri due hanno continuato la fuga nei campi circostanti.

Uno di loro, però, veniva riconosciuto dai carabinieri che, poco dopo, lo hanno rintracciato nella sua abitazione nelle campagne di Vittoria, mentre l’ultimo fuggitivo, anche lui già identificato, è ancora ricercato. I quattro hanno portato via dal cantiere edile materiali e attrezzature per un valore di circa 10.000 euro.

I tre fermati, sono cittadini di nazionalità romena: Madalin Tache, di 24 anni, Alexandro Stefan Vasile, di 19 anni e Marian Colilie, di 30 anni, sono stati arrestati per il reato di furto aggravato in concorso, resistenza a pubblico ufficiale ed esplosioni pericolose, per la fuga con sparatoria ingaggiata con i carabinieri e, dopo le formalità di rito, sono stati portati in carcere. La refurtiva è stata interamente recuperata ed è stata restituita all'imprenditore edile titolare del cantiere preso di mira.

S.I.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X