POLIZIA

Banda delle spaccate nel Ragusano, il Comune di Chiaramonte Gulfi si costituisce parte civile

L’operazione 'Ariete' della polizia che ha portato all’arresto di cinque ladri dediti all’attività dei furti con «spaccata» ha avuto l’unanime apprezzamento di alcuni sindaci dei Comuni iblei e del presidente provinciale della Confcommercio.

Il comune di Chiaramonte Gulfi ha deciso di costituirsi parte civile nel prossimo processo. «Il mio Comune - dice Sebastiano Gurrieri - era stato attaccato da questa banda creando forti preoccupazioni e scompiglio tra la popolazione».

«Grazie all’impegno delle forze dell’ordine e al confronto svolto all’interno del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica in Prefettura, si è riusciti a raggiungere il brillante risultato che deve servire da viatico per rafforzare la sinergia che si è già venuta a creare in modo da incrementare i livelli di controllo sul territorio».

La tecnica utilizzata dai ladri, come emerso da indagini della squadra mobile di Ragusa e del commissariato di Vittoria, era sempre la stessa: rubavano auto vecchie e robuste con sistemi di sicurezza obsoleti e le usavano come "ariete" per sfondare infissi in vetro o saracinesche.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X