POLIZIA

Schiaffi e pugni all'ex moglie, un arresto a Ragusa

RAGUSA. Un cittadino albanese, B.I., di 36 anni, è stato arrestato dalla polizia per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. E’ accaduto a Ragusa. L’uomo ha aggredito l’ex moglie con due bambini in braccio, colpendola al volto, mentre si trovava nelle scale degli uffici della Questura.

La vittima è stata condotta presso l’ufficio sanitario della Polizia di Stato, dove un medico le ha prestato le prime cure in quanto perdeva sangue dal naso, e successivamente è stata accompagnata presso il pronto soccorso per esami diagnostici accurati. Non appena curata, è stata giudicata guaribile in 10 giorni e accompagnata nuovamente presso gli uffici della Squadra mobile dove ha denunciato l’ex marito per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

I due si erano separati da poco e l’uomo non accettando il rifiuto da parte della moglie di continuare a vedersi, in più occasioni l'avrebbe minacciata di morte. Di recente una pattuglia della Squadra Mobile era intervenuta presso l’abitazione della madre della vittima bloccando l’uomo che attendeva la donna sotto casa con un coltello in tasca.

Qualche giorno fa, essendo l’uomo a conoscenza che la donna dovesse ritirare il permesso di soggiorno appena rinnovato, ha atteso nei pressi della Questura che arrivasse la sua ex. Non appena vicino l’avrebbe minacciata perchè voleva prendersi i figli e quando la donna li ha lasciati andare, accortasi che si stava allontanando, ha tentato di riprenderli e lui per risposta l’ha colpita con schiaffi e pugni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X