TRIBUNALE

Lottizzazioni e abusivismo a Modica, prescrizione per cento indagati

di

MODICA. «Non luogo a procedere per intervenuta prescrizione» su tutti i reati contestati. Cento persone erano state rinviate a giudizio nel 2014 a seguito di una inchiesta nata da un esposto anonimo, condotta dalla Guardia di finanza e coordinata dall'allora procuratore di Modica, Francesco Puleio. L'inchiesta riguardava il caso delle lottizzazioni di via Rocciola Scrofani a Modica, con la costruzione di villette ritenute abusive.

Nel mirino degli inquirento, finirono novantacinque persone e cinque cooperative, a giudizio in un tormentato iter processuale in cui ci fu anche un rinvio delle carte per competenza a Palermo e la decisione finale della Cassazione che ha riportato di recente il processo a Ragusa. Professionisti, titolari di imprese edili e direttori dei lavori. Si contestava truffa aggravata in concorso, false dichiarazioni in atto pubblico, abusivismo edilizio e mutazione delle destinazioni d’uso degli immobili, per le singole responsabilità in sede di richiesta di rinvio a giudizio.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X