TRIBUNALE

Processo "Caro estinto" a Modica, cinque condanne e nove assoluzioni

MODICA. L’operazione dei carabinieri di Modica era stata chiamata "Sciacallo" perché ipotizzava il giro del "caro estinto" con alcuni infermieri e medici coinvolti nel segnalare ad alcune agenzie funebri cittadine i degenti moribondi. Al termine del dibattimento, il Tribunale di Ragusa in composizione collegiale (Vincenzo Saito presidente, a latere Vincenzo Ignaccolo ed Ivano Infarinato) ha emesso 5 condanne e 9 assoluzioni dei vari reati contestati agli imputati tra i quali peculato, poi derubricato in furto aggravato, truffa, falsità ideologica e cessione di stupefacenti.

Vincenzo Giummarra, Vicente Fazzino, entrambi infermieri professionali, Salvatore Medici, ausiliario sociosanitario e Pietro Bonomo (autista del 118) sono stati condannati a un anno e 6 mesi di reclusione e 500 euro di multa, mentre Emanuele Verdirame è stato condannato solo per il reato di esercizio abusivo della professione di infermiere a 500 euro di multa.

Per quest’ultimo e per Bonomo la pena è stata sospesa. Tutti e cinque sono stati anche condannati a pagare mille euro ciascuno all’Asp di Ragusa a titolo di risarcimento danni. Erano invece quattro le agenzie di onoranze funebri coinvolte, i cui rispettivi titolari sono stati assolti, perché il fatto non sussiste, assieme a tre medici.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X