POLIZIA DI FRONTIERA

Tenta l'imbarco in aereo con una pistola, bloccato a Comiso

COMISO. Un vigile del fuoco statunitense in servizio nella base della Marina Usa di Sigonella è stato bloccato dalla polizia di Frontiera nell’aeroporto di Comiso mentre si stava imbarcando su un volo per Francoforte con una pistola Beretta calibro 9 corto perfettamente funzionante senza caricatore e munizioni, nel bagaglio a mano.
L’uomo, un collezionista di armi, ha detto di aver dimenticato la pistola nella valigia nella fretta di fare il bagaglio ed è stato denunciato per porto abusivo di arma da fuoco. Subito dopo è stato consegnato a personale militare americano che lo avrebbe ricondotto a Sigonella. E’ accaduto mercoledì scorso ma è stato reso noto solamente oggi.
Ad accorgersi della presenza dell’arma, che è stata sequestrata, è stato un addetto ai controlli dei bagagli a mano che ha avvisato il suo supervisore, che ha ha chiamato gli agenti della polizia di Stato. Gli agenti hanno anche controllato gli altri bagagli dell’uomo e le persone che si stavano imbarcando con lui per accertarsi che l’uomo non volesse portare l’arma con le munizioni con la loro complicità. L’uomo è stato poi identificato come Vigile del Fuoco Usa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X