TRIBUNALE

Assenteismo a Modica, chiusa l'inchiesta sull'Asp: reati prescritti per 35 persone

di

MODICA. C'è chi è stato «beccato» a consumare un aperitivo al bar leggendo il giornale, pronto a tornare di corsa a timbrare l'uscita da un ufficio senza sapere dove il suo ufficio si trovasse. Insomma, se nessuno gli aveva dato una stanza e delle mansioni che colpa ne aveva? C'era chi timbrava per alcuni colleghi e chi si dedicava ad altre occupazioni. C'era anche chi si trovava in vacanza ma contemporaneamente stava svolgendo dello straordinario in ufficio.

È quanto emerse nel corso delle indagini che portarono anche a provvedimenti di limitazione della libertà personale per alcuni soggetti. Reati prescritti, non luogo a procedere per trentacinque presunti furbetti del cartellino, finiti a processo a seguito di un blitz messo in atto dal Commissariato di Modica – l'11 maggio del 2010 -, al Centro unico di prenotazione dell'Asp, di via Aldo Moro a Modica.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X