COLDIRETTI

Nel Ragusano allarme dei coltivatori: le vendite non ripagano le spese

di

RAGUSA. Prezzi di vendita bassissimi, nettamente inferiori ai costi di produzione, e piccole aziende al collasso perché non riescono a sostenere le spese e arrivare a fine mese. È il grido di dolore dei coltivatori ortofrutticoli della fascia trasformata del Ragusano, arrivato ieri ai microfoni di «Ditelo a Rgs».

Un allarme che accomuna tutti i produttori siciliani, ma risuona più alto tra le imprese che ruotano intorno al mercato agricolo di Vittoria, il più grande del Mezzogiorno. Per capire di cosa stiamo parlano basta dare un’occhiata alla «mercuriale», il listino prezzi con cui la Gdo, la grande distribuzione organizzata, acquista la merce dei coltivatori: melanzane e zucchine comprate, rispettivamente, a 30 e 70 centesimi al chilo, i peperoni a 40, mentre il pomodoro ciliegino, venduto sui banchi degli ipermercati a 3,50 euro, costa solo 50 centesimi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X