LA STORIA

Immobile venduto all'asta, famiglia di Vittoria costretta a lasciare casa

di

VITTORIA. La tragedia delle case vendite all’asta. Due episodi si sono verificati ieri: a Vittoria, Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza hanno eseguito un provvedimento di rilascio di un’abitazione venduta all’asta, che i vecchi proprietari continuavano ad abitare. La casa della famiglia Trigona era stata a lungo sotto i riflettori perché il movimento “Riscatto” aveva tenuto un presidio per sensibilizzare l’opinione pubblica e le autorità.

Ieri, alle 5,30 del mattino le forze dell’ordine hanno fermato l’uomo mentre si recava al lavoro. Con le chiavi di casa hanno aperto la porta. Hanno svegliato la moglie e la figlia, accompagnandole fuori. Sono le nuove modalità previste dal protocollo d’intesa di Tribunale, Prefettura e Questura. Ieri, la famiglia Trigona, è stata ospitata dalla comunità valdese. «Quest’episodio è tremendo – commenta Mauruizio Ciaculli, di Riscatto – i Trigona non hanno potuto portare con sé gli effetti personali. Abbiamo parlato con il sindaco e chiesto un incontro con il Prefetto».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X