AMBIENTE

Il Tar dà il via libera alla discarica di Scicli, insorge l'M5S

di

SCICLI. La sezione del Tribunale amministrativo regionale di Catania ha rigettato il ricorso presentato dal Comune di Scicli sulla vicenda Acif, l'impianto di trattamento per rifiuti pericolosi realizzato nelle campagne di Cuturi, alla lontana periferia di Scicli. I giudici del Tar hanno ritenuto inammissibile il ricorso presentato dall'ente sciclitano che è stato anche condannato alle spese per un importo di mille euro.

Con questo pronunciamento si è giunti al capolinea di una vicenda che va avanti da anni e per quale dal punto di vista giuridico è stato tentato tutto. L'impianto-piattaforma di rifiuti pericolosi prevede il trattamento dei rifiuti che vengono trasformati nello stesso stabilimento. Negli ultimi anni le battaglie ambientaliste hanno cercato di fermare la realizzazione di questo impianto che ha ricevuto i pareri favorevoli necessari per il rilascio delle autorizzazioni.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X