GDS IN EDICOLA

Erosione della costa nel Ragusano, droni e robot per studiare il fenomeno

erosione costa, Ragusa, Cronaca
Santa Maria del Focallo, foto cilmi

POZZALLO. Nuove tecnologie per studiare il fenomeno dell'erosione della costa nel tratto tra Pozzallo e Santa Maria del Focallo, nel Ragusano. In particolare verranno usati droni volanti, robot anfibi e sensori stazionari. L'obiettivo è quello di trovare soluzioni per provenire il fenomeno.

L'iniziativa, come riporta il Giornale di Sicilia, è il risultato di un accordo raggiunto dai laboratori di ricerca «Betontest» di Ispica, rappresentati dal direttore della sperimentazione Corrado Monaca, con il team dell’ingegnere Ciro Farinelli che è specializzato «in rilevamento e robotica a uso spaziale e aerospaziale con elicotteri, “Uav” (aeromobile a pilotaggio remoto) e droni». L’intesa, nata dalla collaborazione tra la «Betontest» e il Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Catania, prevede «per la prima volta in Sicilia l’impiego di nuove tecnologie di remote sensing tra Pozzallo e Santa Maria del Focallo tramite l’utilizzo di droni volanti, robot anfibi e sensori stazionari».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X