SANTA MARIA DELLA GRAZIA

Comiso, un cranio del 1700 torna nella chiesa dei Cappuccini

COMISO. Un teschio trapanato del 1700: un reperto di importante valore storico e scientifico perché testimonianza di un intervento di chirurgia di tre secoli fa, antesignano della moderna neurochirurgia. Il teschio, proveniente dalla chiesa di Santa Maria della Grazia è ritornato ieri nella chiesetta del quartiere Monserrato che, fino al 1866, aveva visto la presenza dei frati Cappuccini, a Comiso.

Il teschio fa parte del patrimonio di più di 50 mummie che è custodito nella cripta sottostante il pavimento della chiesa. Insieme alle mummie, vi sono centinaia di teschi ben conservati. Alcuni tra questi, nel 1987, vennero prelevati da un team dell’Università di Pisa per degli studi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X