IL CASO

Vittoria, Nicosia al contrattacco: "Il mio arresto è stato un illecito"

di
Ex sindaco vittoria, Ragusa, Cronaca
Giuseppe Nicosia

VITTORIA. Secondo il Tribunale del Riesame, le dichiarazioni dei collaboratori di giustizia «non forniscono gravi indizi in ordine alla integrazione del delitto di cui all'art. 416 ter del codice penale». Lo stralcio della sentenza è riportato dall'ex sindaco di Vittoria, Giuseppe Nicosia.

Sono state rese note le motivazioni con le quali il Tribunale del Riesame ha rimesso in libertà GiuNicosia che, come si ricorderà, il 21 settembre scorso era stato tratto in arresto con l'accusa di scambio elettorale politico mafioso, 416 ter, nell'ambito dell'operazione «Exit poll» della Guardia di finanza di Catania e coordinata dal sostituto procuratore della Dda Valentina Sincero. Coinvolto anche il fratello Fabio Nicosia, e ad altri 4 indagati, tutti scarcerati.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X