IN APPELLO

Loris, chiesta la conferma dei 30 anni di reclusione per la madre Veronica

omicidio loris, Ragusa, Cronaca
Veronica Panarello in un frame di Quarto Grado

CATANIA. Confermare la condanna a 30 anni di reclusione, emessa in primo grado dal Gup di Ragusa il 17 ottobre del 2016, per Veronica Panarello per l'omicidio e l'occultamento del cadavere del figlio Loris, di 8 anni.

E' la richiesta dal sostituto Procuratore generale Maria Aschettino alla Corte d'assise d'appello di Catania a conclusione della requisitoria. Il delitto avvenne nella casa della famiglia a Santa Croce Camerina, nel Ragusano, il 29 novembre 2014, con il ragazzino strangolato con fascette di plastica.

L'udienza del processo si è conclusa, ma non la requisitoria, che proseguirà il prossimo 15 febbraio con in aula il sostituto procuratore generale Maria Aschettino e il pm Marco Rota.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X