MIGRANTI

Corridoio umanitario per due famiglie siriane: accolte a Scicli

SCICLI. Due famiglie siriane arrivate in Italia dal Libano grazie ad un corridoio umanitario voluto dal Ministero degli Esteri e da quello dell’Interno per dare ospitalità a profughi provenienti da aree di crisi sono state accolte stamane a Scicli, a Palazzo Spadaro, dal sindaco Enzo Giannone e dal vice sindaco Caterina Riccotti alla presenza del viceprefetto Rosanna Mallemi commovente.

Le due famiglie - una di otto persone, l’altra di cinque, sole donne, dal 27 ottobre scorso sono ospitate nella Casa delle Culture, centro di accoglienza di Mediterranean Hope - Programma rifugiati e migranti della Federazione delle chiese evangeliche in Italia.

Il sindaco e vice sindaco hanno dato il benvenuto ai «nuovi sciclitani, assistendo alla presentazione del progetto ecumenico dei «corridoi umanitari», il cui protocollo d’intesa è stato confermato per altri mille beneficiari dal governo italiano e dai promotori del progetto la scorsa settimana nel Viminale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X