Incastrato dalle impronte delle scarpe: arrestato un ladro a Comiso

COMISO. Ruba all’interno di un appartamento a Comiso ma lascia le impronte delle scarpe che lo incastrano. Il ladro viene anche ripreso dalle telecamere di videosorveglianza prima e dopo il furto. E’ stato così individuato il presunto ladro che lo scorso 27 agosto ha derubato beni per un valore di 30mila euro. La polizia ha arrestato Giuseppe Morreale, di 42 anni.

Nell’appartamento sono stati rubati monili in oro, argento, orologi, telefoni per un valore di circa 30.000 euro.

La proprietaria ha raccontato di aver subito il furto mentre si trovava in villeggiatura. La mattina del 28 agosto una vicina di casa ha avvisato la donna perché ha notato una porta finestra forzata, così sono state avviate le indagini.

La polizia scientifica ha trovato sul pavimento un’impronta lasciata da una calzatura. Poi la ricerca degli impianti di videosorveglianza ha permesso di appurare che Morreale avesse effettuato più sopralluoghi, lasciando dei biglietti di carta tra le ante della porta per capire se i proprietari facessero rientro in casa.
Gli agenti hanno anche visto nelle immagini l’uomo che entrava nell’abitazione arrampicandosi lungo il pluviale, per poi forzare un infisso ed introdursi dentro. Dopo diversi minuti, Morreale è uscito con due grossi sacchi bianchi pieni della refurtiva.

Gli agenti hanno effettuato una perquisizione, così da poter recuperare la refurtiva e raccogliere ulteriori fonti di prova. Dentro casa di Morreale i poliziotti hanno trovato una minima parte della refurtiva e un paio di scarpe con la suola identica a quella che aveva lasciato l’impronta in casa durante il furto.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X