RAGUSA

Irminio, intesa sulla cassa integrazione per i 14 dipendenti

di

RAGUSA. Chiuso l'accordo coi sindacati, con garanzie per i lavoratori che per dodici messi saranno in Cassa integrazione. Si dei quattordici dipendenti della Irminio srl che lavorano al sito di San Paolino, nel settore estrattivo. L'accordo è stato siglato tra i vertici della Irminio e le tre sigle sindacali (Cgil, Cisl e Uil): si dà così avvio alla Cassa integrazione straordinaria già annunciata dall'azienda. Scatterà dal primo di novembre e durerà al massimo dodici mesi.

L’accordo complessivo siglato prevede la presenza a rotazione di un addetto per il campo di San Paolino e un addetto per il campo di Buglia Sottana, dal lunedì al venerdì, per lavori di mantenimento ordinario dei due siti. In questo modo i dipendenti potranno avere un’integrazione economica rispetto all’indennità di cassa integrazione. Inoltre, considerati i tempi lunghi che precedono l’autorizzazione formale della cassa integrazione straordinaria, la Irminio anticiperà fino a quando sarà necessario, con proprie risorse, il trattamento economico previsto per evitare penalizzazioni dei propri dipendenti.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X