LOTTA AL CAPORALATO

Pagato 25 euro per 9 ore di lavoro al giorno, denunciati due imprenditori nel Ragusano

di

RAGUSA. Lotta al caporalato nel Ragusano. I carabinieri del Nil hanno scoperto un bracciante rumeno in un’azienda agricola in contrada Dirillo ad Acate pagato 25 euro per 9 ore di lavoro al giorno.

I militari hanno scoperto che l’uomo lavorava a queste condizioni dalla metà del 2015. Il bracciante inoltre ha vissuto in un alloggio in totale assenza di idonee condizioni igienico-sanitarie.

I due datori di lavoro titolari dell’azienda agricola, C.S., di 47 anni, e S.C. di 43 anni, entrambi con precedenti penali, sono stati denunciati in stato di libertà alla procura della Repubblica del tribunale di Ragusa. Entrambi con l'accusa di d’intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X