COMUNE

Modica, la Corte dei Conti sul bilancio: "L’unica strada è quella del dissesto"

di

MODICA. L'unica strada per il Comune di Modica è quella del dissesto. A suggerirla è la Corte dei Conti che, anzi, ne invoca il provvedimento da adottare in consiglio comunale in tempi ristretti.

Doccia fredda sull'ente di palazzo San Domenico con l'arrivo della deliberazione del 24 luglio scorso della Corte dei Conti con la quale i giudici contabili dichiarano inammissibile il ricorso presentato dalla giunta del sindaco Ignazio Abbate sulla rimodulazione del piano di riequilibrio finanziario. Un programma di risanamento che avrebbe dovuto avvenire in 30 anni, anziché inizialmente in 10 anni. Un debito di 72 milioni che l'ente modicano sarebbe riuscito, in un arco di tempo più ampio, ad onorare in maniera meno invasiva.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X