Inchiesta a Vittoria su scambio di voti, sei ai domiciliari tra cui l'ex sindaco e il fratello - Foto

RAGUSA. Sei persone sono finite ai domiciliari a Vittoria con l'accusa di scambio elettorale politico-mafioso. Si tratta dell'ex sindaco Giuseppe Nicosia, del fratello Fabio, attuale consigliere comunale, Venerando Lauretta, Giombattista Puccio, Raffele Di Pietro e Raffaele Giunta.

L'operazione si chiama "Exit Poll" ed è stata coordinata dalla procura della Repubblica di Catania ed eseguita dal comando provinciale della Guardia di finanza di Catania.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X