VIA D'ALCAMO

Scoppia un incendio in una palazzina, due persone ricoverate a Ragusa

di

RAGUSA. «C'è la bombola, c'è la bombola. Chiamate i pompieri, scappiamo tutti». Qualche minuto prima delle undici del mattino di ieri, via Ciullo d'Alcamo, a poche decine di metri dal ponte Giovanni XXIII, per tutti i ragusani ponte nuovo.

Una signora anziana urla e si mette le mani in testa. «Io abito proprio qui vicino, ho visto il fumo. Era troppo nero, ho capito che qualcosa stava accadendo». In effetti la densa colonna di fumo nero ha invaso l'intero quadrilatero a ridosso di piazza Cappuccini, per diversi minuti il ponte nuovo era come immerso in una fitta coltre di nebbia. Il fumo alto in cielo, si vedeva da tutto il centro storico. C'è voluto poco a capire che non si trattava di qualcosa di «normale», ma c'era un incendio e di gravi dimensioni.

Il rogo è divampato nel pianterreno di una palazzina di tre quattro piani (inclusi i «bassi»), all'incrocio con via Pier delle Vigne. In un dedalo di viuzze disposte a scacchiera, che costeggiano la vallata. Immediate sono arrivate le ambulanze del 118, perché è apparso subito preoccupante il rogo che poteva avere conseguenze ben più gravi per le persone.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X