GUARDIA DI FINANZA

Modica, sequestrati oltre 400 mila prodotti contraffatti

di

MODICA. Ancora merce contraffatta nella maglia della Guardia di Finanza di Ragusa. Gli uomini del Nucleo di Polizia Tributaria hanno sequestrato più di 400 mila prodotti risultati, al controllo, tutti con marchio di fabbrica contraffatto.

Ad essere posti sotto sequestro giocattoli, salvagenti, lettini e piscine gonfiabili, borse, scarpe, cinture, borsellini e altri articoli. Merce che è stata trovata in esercizi commerciali a Modica, Santa Croce Camerina, Scicli, Scoglitti ed a Donnalucata.

I finanzieri hanno messo a setaccio decine di esercizi commerciali «visitando» non solo i negozi ma anche i magazzini per l'ammassamento della merce nell'attesa dello smercio e delle vendita. I prodotti, in grande quantità, sono stati trovati tutti privi del marchio originale. Anzi era ben visibile la contraffazione. La merce era esposta negli scaffali dei negozi ma era, pure, imballata all'interno di cartoni pronta per essere immessa anche nei mercatini rionali. Tutti i giocattoli ma anche le attrezzature da mare come braccioli, salvagenti, lettini, piscine gonfiabili, risultati privi del marchio «CE» e delle indicazioni del luogo di provenienza e dove erano stati realizzati, sono stati posti sotto sequestro amministrativo.

I proprietari dei negozi e dei magazzini dove è stata rinvenuta la merce senza marchio sono stati segnalati alla Camera di Commercio per violazioni alla normativa che disciplina la sicurezza sui giocattoli e al Codice del Consumo. Le sanzioni amministrative che saranno elevate raggiungono il tetto di 25.823 euro. In merito ai prodotti contraffatti rinvenuti, dalle borse alle scarpe, alle cinture ai borsellini i detentori sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Ragusa.

In tutto quattro i commercianti denunciati. La merce contraffatta è stata sequestrata e posta a disposizione dell’autorità giudiziaria, in attesa di essere periziata. Questa attività di contrasto è l'ultima in ordine di tempo portata a termine dalla Guardia di Finanza che già nelle settimane scorse aveva condotto analoghe operazioni trovando la merce non solo in negozi ma anche nelle bancarelle dislocate sulle «passeggiate a mare» delle borgate del litorale ibleo. Operazioni di controllo e prevenzione volte a tutelare i cittadini ed i commercianti che hanno scelto la legalità come sistema di vita e di attività.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X