CONTRADA MONACHELLA

Rete fognaria a Ragusa, protestano i residenti: «Mancano gli allacci»

di

RAGUSA. Dalle contrade si leva la protesta nei confronti del Comune, con la richiesta di maggiore attenzione ai problemi delle aree periferiche della città.

L'associazione «Pericentro», di cui è presidente Peppe Calabrese, in questi giorni è tornata alla carica «per denunciare il totale disinteresse dei Cinque Stelle e del sindaco Federico Piccitto sui reali problemi della città di Ragusa». Ad alzare la voce, questa volta, sono i residenti di contrada Monachella che, nonostante la rete fognaria si trovi a meno di cento metri dalle loro abitazioni, devono fare i conti con una difficoltà: giunta municipale e consiglio, sostiene Calabrese, non hanno previsto «un centesimo in bilancio per allacciarli alla rete fognaria comunale».

Calabrese, tramite l'associazione «Pericentro», assicura che sarà a fianco dei residenti di contrada Monachella «per rilanciare un'azione di rivendicazione di diritti allo scopo di ottenere pari dignità». «Basta con spese effimere – aggiunge Calabrese – basta con dj che arrivano a Ragusa e che costano alla collettività qualcosa come circa 40.000 euro».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X