NEL RAGUSANO

Chiazze maroni in mare, allarme nella costa di Scicli

di

SCICLI. Chiazze color marrone con striature schiumose più chiare che le rendono fastidiose, anzi inquietanti. I bagnanti non entrano in acqua. Annusano quasi a voler escludere residui fecali. E si chiedono il reale stato di balneabilità del mare del litorale sciclitano, il più esteso dell'asse costiero ibleo di sessanta chilometri, e si interrogano sul fenomeno.

Un fenomeno che si ripete, ogni anno, soprattutto nelle ore calde. È mezzogiorno quando il mare si riveste di questi banchi di schiuma marrone. Puntualmente da giorni è un ripetersi del disagio. In molti scattano foto, ricorrono ai social per denunciare, per chiedere di conoscere il reale stato delle acque marine. Chi villeggia sul litorale sciclitano non risparmia proteste. È un inquinamento microbiologico o la classica presenza di mucillagine che periodicamente fa capolino nel mare ibleo?

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook