IL CASO

Spese per il tribunale di Ragusa, il Tar: "Il ministero rimborsi il Comune"

di

RAGUSA. Il Tar del Lazio ha dato ragione al comune di Ragusa per il mancato rimborso delle spese sostenute nel 2011 dal Comune e riguardanti il funzionamento del Tribunale di Ragusa e degli uffici giudiziari. Il ministero di Grazia e Giustizia, dovrà rifondere al comune di Ragusa 900 mila euro.

Le spese per quell'anno ammontavano a 1.676.000 euro ed il Ministero ne aveva riconosciuti meno della metà. L'azione legale da parte del Comune di Ragusa ha inizio nel 2015, quando la giunta municipale incarica l'avvocatura, guidata da Sergio Boncoraglio, di procedere. L'ente di corso Italia, ha fatto ricorso per il rimborso delle spese del 2011, 2012 e 2013. Gli uffici giudiziari erano, in base ad una vecchia legge, di competenza del Ministero ma la gestione dei costi è a carico del Comune che annualmente ottiene un rimborso.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook