CARABINIERI

Seduceva e derubava anziane, arrestato in casa di una vittima a Pozzallo

di

POZZALLO. Da Bologna a Ispica, e poi a Pozzallo, seguendo il «profumo» dei soldi. Una montagna di danaro, per uno che non risulta abbia fatto mai granché per guadagnarlo. Se non sedurre anziane sole. È una storia che avrebbe dell'incredibile, se non fosse che dietro ci sono solitudine e senso di fragilità, quella scoperta dai carabinieri. Vi hanno posto fine con l'arresto di un cinquantacinquenne napoletano, Alfonso Buonaurio, accusato di circonvenzione di incapace.

Anche se la sua posizione potrebbe aggravarsi. L'uomo, finito in carcere al termine di un'inchiesta lampo, dieci giorni appena, condotta dai Carabinieri della Compagnia di Modica. A richiedere l'ordinanza di custodia cautelare in carcere al Gip è stato il pubblico ministero Valentina Botti. Che ieri mattina insieme al capitano Edoardo Cetola e al tenente Mariachiara Soldano, hanno ricostruito in conferenza stampa i dettagli di una storia triste. Due le anziane coinvolte, 80 e 87 anni, la prima originaria di Ispica, la seconda di Pozzallo. Due amiche. Una storia che ha avuto inizio nel 2009, a Bologna, dove l'anziana ispicese viveva. Anziana, sola, ma con un capitale ingente. Diversi beni immobili, tanti gioielli, un conto in banca a sei zeri.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X