TRIBUNALE

Ispica, smaltimento liquami: prosciolti in sette

di

ISPICA. Tutti prosciolti. I reati contestati dalla Procura erano scarico senza autorizzazione ed illecito trattamento dei rifiuti presso impianti di depurazione di acque reflue urbane, in concorso; smaltimento e gestione dei rifiuti non autorizzata in concorso ed omissioni di atti d'ufficio.

La vicenda riguarda lo smaltimento dei liquami che provenivano da un villaggio turistico e che secondo le tesi della pubblica accusa sarebbero stati fatti confluire per lo smaltimento, ad un depuratore urbano - che per il sovraccarico sarebbe anche andato in tilt e sarebbe stata compromessa la funzionalità dei fanghi attivi di depurazione -; tra le accuse anche lo smaltimento, l'abbandono e il deposito incontrollato dei rifiuti prodotti e gestiti dal depuratore con successiva immissione in mare attraverso condotta sottomarina interrata senza garantire rispetto dei limiti anti inquinamento.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook