POLIZIA PROVINCIALE

Rifiuti in spiaggia a Ragusa, denunciati 15 imprenditori

di

RAGUSA. Una distesa di serre e dune devastata dalle «fumarole», roghi alimentati con la plastica dismessa dagli impianti serricoli. Rifiuti di ogni tipo che invadono anche le spiagge.

Un fenomeno sempre più allarmante e che non sembra trovare sosta, anche se vi sono azioni di contrasto come quella portata a segno in questi giorni. Quindici produttori agricoli sono stati denunciati all’autorità giudiziaria dalla Polizia Provinciale per inquinamento ambientale per aver smaltito abusivamente rifiuti speciali lungo il litorale «Macconi».

L’indagine, coordinata dal sostituto della Procura della Repubblica di Ragusa, Valentina Botti, è stata condotta dalla Polizia Provinciale su direttiva del comandante Raffaele Falconieri. Agli imprenditori denunciati, originari di Acate, Niscemi e Vittoria, sono state sequestrate le aree utilizzate per l’illecito smaltimento. Quattro di loro sono stati pure denunciati per aver realizzato uno scarico di acque reflue provenienti dall’attività produttiva senza richiedere la preventiva autorizzazione all’autorità competente.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X