LICEO ENRICO FERMI

«Vietati gli studenti in maglietta», la direttiva di un preside di Ragusa

RAGUSA. La scuola non è una spiaggia, né un lungomare. È, in sintesi, quello che ha ricordato il dirigente scolastico del Liceo scientifico «Enrico Fermi» di Ragusa nella circolare numero 227 firmata ieri mattina. L'oggetto del documento firmato dal presidente Francesco Musarra, parla chiaro: «Abbigliamento sobrio e decoroso». La circolare, che ieri mattina è stata sottoposta a tutte le classi, è indirizzata non solo agli studenti, ma anche ai docenti e ai genitori.

Ecco cosa scrive il preside Francesco Musarra: «Si ricorda agli studenti che sono tenuti a “presentarsi in abbigliamento decoroso e consono all’ambiente educativo scolastico” (articolo 14 del regolamento d'istituto), occorre mantenere a scuola un abbigliamento sobrio, consono all’ambiente scolastico ed alla dignità dell’attività che in esso si realizza». Il dirigente scolastico poi precisa: «Considerato che i concetti di decoro e sobrietà sono suscettibili di diversa interpretazione, lo scrivente, senza voler limitare la libertà individuale, si permette di precisare che occorre evitare bermuda, pantaloni corti, canotte ed ogni altro tipo di abbigliamento “balneare”». Da.Bo.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook