IL CASO

Lotta agli sfratti a Vittoria: senza cibo da 12 giorni

di

VITTORIA. Lo sciopero della fame dura da dodici giorni. Nella «serra» allestita in piazza Gramsci, Rosetta Piazza resiste senza assumere cibi, solo acqua e integratori alimentari. Le sue condizioni sono precarie: più volte, i medici le hanno suggerito di smettere. Rosetta Piazza, sostenuta dal marito, dagli altri esponenti dei movimenti «Riscatto», «Altragricoltura» e «Comitato contro le aste» ha deciso di andare avanti.

Si è fermata, invece, qualche giorno fa, Paola Donzelli: le condizioni di salute e la necessità di assumere dei farmaci hanno impedito di continuare la protesta. «Rosetta Piazza non vuole smettere – spiega Maurizio Ciaculli, presidente di “Riscatto” - . Ma le sue condizioni sono al limite. Chiediamo un presidio sanitario, qui nella serra, per monitorarla ed evitare rischi».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X