LEGAMBIENTE

Ispica, scoperta un’autostrada del passato

di

ISPICA. Era l’antica strada su cui viaggiavano i lenti e pesanti carri con le pietre estratte dalle latomie. Un vero e proprio collegamento con il cantiere, un’«autostrada» del passato. Si tratta della doppia «carraia», la prima ed unica scoperta sino ad oggi nel territorio della provincia di Ragusa, che si va ad aggiungere a tutte quelle scoperte archeologiche che negli anni hanno ricostruito la storia di un territorio, quello ibleo.

La scoperta di Legambiente

È stata rinvenuta in contrada Palazzelli, poco distante dal cimitero di Ispica, da un socio del Circolo «Sikelion» di Legambente, Gaetano Donzella. La doppia «carraia», costituita da due coppie di binari scavati nel terreno, si trova una nella parte alta ed una nella parte bassa del promontorio roccioso che caratterizza Ispica, cittadina al confine con la provincia di Siracusa.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X