LA STORIA

I «fiori del riscatto» da Scicli alla Reggia di Caserta

di

SCICLI. Non c’è luogo che non possa rinascere dalla distruzione, dal degrado e dall’abbandono. È un auspicio e insieme un monito che si leva forte dalle immagini di Sasha Vinci e Maria Grazia Galesi. Due artisti di Scicli, 37 anni lui e 29 lei, che hanno affidato ai fiori, migliaia e coloratissimi, il loro messaggio di denuncia e insieme di riscatto per la Sicilia. In verità per tutte quelle terre altrettanto belle e maledette dove onestà, bellezza e dignità dovrebbero tornare a germinare dal degrado e dall’abbandono.

E così, in un ideale abbraccio, la Sicilia si avvicina alla Campania. I due artisti di Scicli esporranno alla Reggia di Caserta – dal 20 maggio al 30 giugno - immagini, disegni e un video ambientati in contesti simbolici. Fra questi la spiaggia di Sampieri, un luogo tristemente famoso per quei tredici corpi esanimi allineati sulla sabbia.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X