MODICA

Tentò di uccidere il rivale in amore, disposta la custodia in cella

di

RAGUSA. Resta in carcere Marco Chillemi, 21 anni accusato di tentato omicidio. Lo ha stabilito il giudice Claudio Maggioni convalidando il fermo per il giovane che l’1 maggio per quanto ricostruito dalla Squadra mobile, avrebbe tentato di uccidere colui che ha ritenuto essere il rivale in amore, prima investendolo e poi colpendolo con una chiave inglese.

Chillemi, assistito dall'avvocato Gianluca Gulino, ha detto al giudice che non era sua intenzione uccidere il 31enne. L'udienza di convalida si è tenuta davanti al giudice Claudio Maggioni che ha accolto le richieste della pubblica accusa rappresentata dal pm Giulia Bisello. Il difensore di Chillemi si è opposto alla convalida chiedendo comunque una misura meno afflittiva del carcere e ha preannunciato il ricorso al Tribunale della libertà.

GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X