AERONAUTICA MILITARE

Boati nei cieli, paura tra Ragusa e Siracusa: ma è un'esercitazione

RAGUSA. Giornata di paura ieri tra i cieli di Ragusa e Siracusa. Due forti boati sono stati sentiti in mattinata (12.34) e nel primo pomeriggio (15.39). Esplosioni talmente forti da far tremare i vetri delle case, facendo pensare allo scoppio di bombole di gas o addirittura a un terremoto.

In realtà a causare i due boati sono stati due Eurofighter 2000 del 37esimo stormo partiti da Trapani-Birgi per un'esercitazione militare.

A renderlo noto è stata l'Aeronautica militare che in un comunicato ufficiale ha spiegato: "Sono in corso normali esercitazioni. La missione di oggi prevedeva un profilo supersonico. Tutto è stato autorizzato, in una zona assegnata dall'ente di controllo del volo e in una quota prestabilita. I boati sono stati avvertiti dalla popolazione a causa delle particolari condizioni meteo che hanno propagato il suono".

Gli aerei volavano a circa 13 chilometri d'altezza. Pare che i caccia fossero alla velocità supersonica di oltre mille chilometri orari, con conseguente abbattimento del muro del suono.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X