IMMIGRAZIONE

Sbarco a Pozzallo, arrestato presunto scafista 19enne

RAGUSA. Un gambiano di 19 anni, Cherno Momodou Jallow, è stato arrestato dalla Polizia di Stato di Ragusa perché ritenuto lo scafista di un’imbarcazione con a bordo 143 migranti, soccorsi martedì scorso dalla Guara costiera e poi trasferiti a bordo della nave 'Vos Prudence' di Medici senza frontiere che li ha fatti sbarcare ieri mattina a Pozzallo.

I testimoni hanno riferito delle responsabilità dello scafista, indicando tra le foto mostrate la persona che era stata al timone. I migranti hanno anche riferito che due ragazzi erano morti prima della partenza per maltrattamenti e malnutrizione e che nei capannoni, le 'connection housè, dove i migranti erano chiusi sotto la minaccia delle armi, i trafficanti libici non davano cibo a chi non pagava. Il fermato è stato rinchiuso nel carcere di Ragusa.

La polizia sta gestendo il trasferimento dei migranti giunti in queste ultime ore in strutture in Italia individuate dalla prefettura. Nel 2017 nell’hot spot di Pozzallo hanno già fatto ingresso 3.020 in occasione di 10 approdi; nel 2016 erano arrivati 18.488 migranti in occasione di 56 sbarchi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X