LA STORIA

Dal Veneto a Modica, lascia la finanza e diventa produttore di cioccolato

di
cioccolato di modica, modica, produttore, ragusa, Veneto, Simone Sabaini, Ragusa, Economia
Simone Sabaini

MODICA. In questa vita piena di stress e ritmi frenetici, c'è chi decide di viverla con lentezza, e questa scelta a volta si rivela vincente. Come nel di  Simone Sabaini, un uomo del nord che lavorava nell'alta finanza, e che durante una vacanza in Sicilia, più precisamente a Modica, si è innamorato del luogo e ha deciso di lasciare tutto e tutti per trasferirsi nel Ragusano. Finita la storia? Assolutamente no. Adesso Simone è diventato uno dei produttori d'eccellenza di quel'opera d'arte che è il cioccolato di Modica.

Una storia, quella di questo imprenditore veneto, raccontata dal Corriere della Sera. «La mia è una storia di emigrazione al contrario – afferma l’imprenditore, 40 anni – a Verona avevo un impiego appagante, ma ero prigioniero di un meccanismo che mi costringeva a guadagnare per compensare il tempo che non avevo. Al Sud mi sono riappropriato della mia vita». Una storia senza dubbio fatta di coraggio (lasciare un impiego sicuro per un'avventura oggi non è esattamente una cosa di tutti i giorni) ma anche di lungimiranza.

Il suo marchio, Sabadì,  oggi una realtà consolidata: in crescita del 40%, nel 2016 ha fatturato 800mila euro esportando in 35 paesi. Uno cioccolato che si può trovare nei posti migliori, d'alta classe. Ora Simone, questo veneto siciliano, ha altri progetti, altre idee. Per continuare a prendere la vita con lentezza, sì, ma nel modo giusto.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X