LA MANIFESTAZIONE

Il "ritorno" di La Torre, 35 anni dopo a Comiso foto e documenti per non dimenticare

di

COMISO. Pio La Torre ritorna a Comiso. Trentacinque anni dopo la sua morte, lo statista ed uomo politico del Pci, ucciso, insieme all’utista, Rosario Di Salvo, il 30 aprile 1982, è stato ricordato al Teatro Naselli, con la manifestazione «Trentacinque anni di antimafia nel nome di Pio La Torre».

La commemorazione ha visto protagonisti il consiglio comunale dei ragazzi, gli studenti delle scuole cittadine, l’amministrazione comunale, con il sindaco, Filippo Spataro ed il presidente del consiglio comunale, Gigi Bellassai. Erano presenti anche il presidente del Centro Studi «Pio La Torre», Vito Lo Monaco, il comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Federico Reginato, il comandante della Compagnia di Vittoria, Daniele Plebani ed il comandante della Stazione di Comiso, Silvio Di Giorgio.

I ragazzi del laboratorio teatrale Kreatimondo, guidato da Tiziana Bellassai, hanno offerto alcuni interventi drammatizzati.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X