LE INDAGINI

Infermiera morta a Pozzallo, scattano sei avvisi di garanzia

di

POZZALLO. Sei gli avvisi di garanzia per il reato di omicidio colposo della Procura della Repubblica per la morte della pozzallese quarantanovenne Loredana Terranova. Sono provvedimenti che hanno raggiunto i sei medici che avrebbero seguito le ultime ore di vita dell'operatrice sanitaria in servizio nella sede dell'Hotspot di Pozzallo.

Uno dei professionisti sarebbe un medico di base, gli altri cinque sarebbero medici dell'ospedale Maggiore di Modica, due del pronto soccorso e tre del reparto di cardiologia dove la donna sarebbe arrivata dal pronto soccorso per una presunta miocardite. Gli avvisi di garanzia sono stati emessi come atto dovuto in ragione del fatto che ieri è stata eseguita l'autopsia sul corpo senza vita della pozzallese. Ad eseguirla il medico legale Francesco Coco, incaricato dalla magistratura ragusana. Il professionista ha concluso l'esame nel pomeriggio.

Novanta giorni di tempo per redigere la perizia che sarà corredata dai risultati istologici che il medico legale ha ritenuto eseguire. Attenzionato l'apparato respiratorio nell'ipotesi di un processo infiammatorio a carico di un polmone da capire se virale o batterico.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X