AGRICOLTURA

Virus del pomodoro nel Ragusano, Cracolici: "Iter per il contenimento"

piante, pomodori, virus, Ragusa, Cronaca
Pomodori

RAGUSA. «È stato avviato il protocollo di contenimento per il nuovo virus che attacca le piante di pomodoro nel territorio di Ragusa». Lo dice in una nota l'assessore regionale all'Agricoltura Antonello Cracolici. «L'assessorato - prosegue - ha avviato la campagna divulgativa per informare aziende ed istituzioni locali sulle linee guida da adottare nelle pratiche agronomiche a ogni nuovo ciclo colturale, prima e dopo il trapianto.

Il servizio fitosanitario regionale, in collaborazione con l'università di Palermo, ha predisposto un opuscolo tecnico con tutte le informazioni sui sintomi, i fattori di diffusione e le tecniche  di prevenzione, già scaricabile dal sito dell'assessorato».

Secondo i dati tecnici si tratta di un'evoluzione genetica di virus già presenti in quest'area come i Tylc, Tylcs o New Delhi che si manifesta con la stessa sintomatologia di accartocciamento fogliare, in grado di compromette lo sviluppo della pianta e di provocarne la morte.

Questo nuovo virus riesce però a superare la tolleranza genetica delle piante alle malattie, introdotta nelle più recenti varietà di pomodoro, per permettere la coltura nelle aree infette. Un aspetto che sta creando preoccupazione tra i produttori.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Ragusa: i più cliccati