DOLOSO

Incendiati quattro tir a Vittoria, grave un autista

VITTORIA. Un incendio di natura dolosa è stato appiccato in nottata a quattro articolati parcheggiati all’interno dell’area del Consorzio Caair, in prossimità del mercato del mercato ortofrutticolo di Vittoria, il più grande per volume d’affari del Meridione.

All’interno della cabina di uno degli autocarri vi era l’autista che ora versa in gravi condizioni nell’Ospedale Cannizzaro di Catania, dove è stato trasferito in elisoccorso. Sono intervenuti i vigili del fuoco di Vittoria e Santa Croce Camerina che hanno concluso le operazioni alle 3.30. Sono in corso indagini della polizia per risalire al movente dell’atto intimidatorio.

L’autista del Tir è un uomo che è stato ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Cannizzato di Catania con ustioni di secondo e terzo grado sul 15% del corpo e una prognosi di 30 giorni. Secondo i medici non sarebbe in pericolo di vita.

Il rogo non è il primo episodio intimidatorio nei confronti degli operatori del mercato ortofrutticolo di Vittoria. Circa un mese furono dati alle fiamme anche i Tir di un'altra azienda, la ditta Gatto.

Episodi che segnalano un clima di minacce nel settore dei trasporti dei prodotti orticoli verso i mercati del Nord Italia. Il sindaco di Vittoria, Giovanni Moscato, è preoccupato per questa escalation.

«È il secondo episodio in poco più di un mese - afferma - e questo è sintomatico di un atmosfera pesante. Peraltro, in questo caso è rimasto ferito nel rogo un autista che si trovava nella cabina di uno degli autoarticolati. L'attenzione va mantenuta alta, perché la città non può ripiombare negli anni bui degli attentati e delle intimidazioni mafiose. Sono certo che le forze dell'ordine sapranno fare luce sull'accaduto»

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X