POLIZIA

Truffano un malato di Sla a Modica: denunciati due catanesi

di

MODICA. Promettevano un farmaco che avrebbe rallentato l'avanzare della malattia. La «Sla», la sclerosi laterale amiotrofica neurodegenerativa progressiva che colpisce le cellule nervose cerebrali e del midollo spinale. Due i cittadini catanesi denunciati, giovedì scorso, in stato di libertà dagli uomini del Commissariato della polizia di Modica.

I reati a loro carico sono truffa aggravata, circonvenzione di incapace e sostituzione di persona in concorso. L'operazione dei poliziotti è nata dalla presentazione di una querela da parte del figlio della vittima affetta da Sla.

Cinquantadue anni e l'avanzare costante ed inesorabile della malattia avevano portato l'uomo a credere che realmente ci fosse un farmaco capace di allungare i tempi di aggravamento della patologia. L'uomo, già ricoverato in un centro di riabilitazione, vittima del raggiro sarebbe stato truffato per alcune migliaia di euro.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO L'ARTICOLO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X